Cielo variabile

Paloschi mette una foto col sole e scatena… la pioggia di commenti!

Pubblicato da Redazione il 20 gennaio 2017 alle 6:10

Per il momento la stagione di Alberto Paloschi non è una di quelle che può ambire a entrare nella storia del calcio. L’ex Gian Burrasca del Milan, capace di segnare all’esordio 17enne con la maglia rossonera, quest’anno alla voce gol realizzati ha ancora un imbarazzante zero. La colpa non è del tutto sua. Il numero 43 dell’Atalanta, infatti, siede spesso in panchina. Vuoi l’esplosione di Andrea Petagna, vuoi anche le defaillance in quelle poche volte partito da titolare (vedi il rigore sbagliato a Cagliari) Paloschino è ancora ai margini di questa serie A. Peccato per lui, ma sopratutto per tutti quelle persone che pensavano che il bomber potesse essere il cardine dell’attacco atalantino e, con le sue reti, far esultare migliaia di fantallenatori italiani. E invece, calcio o fanta, tutti ancora aspettano.

Andrea Paloschi

L’arrivo del bomber a Bergamo era stato accolto con grande clamore

Chi non si dispera troppo sembra lo stesso Paloschi che, infatti, attraverso i social fa vedere spesso sprazzi della sua quotidianità. L’ultima in ordine di tempo è una foto, condivisa su instagram, dove l’attaccante ha postato un sua bizzarra espressione alla guida con su scritto “Meno male che c’è il sole”.

Alberto Paloschi

Ci sarà anche il sole a Bergamo, ma la pioggia dei commenti è arrivata ugualmente. Tutti vanno in una direzione: “Alberto torna al Chievo“. L’attaccante a Verona ha lasciato un ricordo bellissimo e il suo nome, in questi giorni di mercato, è stato proprio accostato alla società gialloblu. Per fargli tornare a vestire quella maglia, dove ha collezionato 144 presenze e 42 reti, è stato chiamato in causa anche Sergio Pellissier. “Digli di tornare“, è il commento dell’utente peppons. Però c’è anche chi pensa al suo ritorno personale e del Chievo poco interessa. “Pellissier – scrive lucadipiro – convicilo ti prego, ricorda che il fantacalcio non è importante, ma l’unica cosa che conta”.

Paloschi

Pioggia di commenti dei fan, ma anche qualche collega ha approfittato della foto per dire la sua. Si comincia con il compagno di squadra Andrea Conti. L’atalantino pone un dubbio: “non sei brutto però…“. A seguirlo sull’onda dell’entusiasmo Stefano Sorrentino del Chievo: “Bei capelli“. Sempre gialloblu è l’ironico Gennaro Sardo: “Non stai male, ma manco bene“. A chiudere questa bella carrellata di amichevoli prese in giro ci pensa Marco Rigoni. L’attuale dirigente del Novara con Paloschi ha giocato solo mezza stagione (la prima parte del 2011/2012 al Chievo) ma tanto è bastato per dare i numeri: “Che classe mi sembri come l’8-11-23-30“. Della serie chi li capisce è bravo.

Paloschi

Segna o non segna, Chievo o Atalanta. Qualunque sia il destino di Paloschi una cosa è certa: non sarà mai lontano dai social. Da queste parti rimane un bomber di razza.

Edinet - Realizzazione Siti Internet