guerra tra i pali

Il Chievo abbraccia Bizzarri, no dei tifosi a Sorrentino

Pubblicato da BNJ Harper il 26 maggio 2016 alle 12:36

39 anni e non sentirli. I tifosi del Chievo lo chiamano “il nostro Buffon” e lo vorrebbero titolare nella Nazionale argentina al posto di Sergio Romero. La stagione super (la seconda migliore di sempre) del Chievo Verona è anche merito delle parate del suo portierone: Albano Bizzarri. Tutto l’ambiente gialloblù lo ama e lo ha eretto a simbolo di una squadra “anzianotta” ma tenace come poche altre.

Ma c’è un ma. A rompere l’idillio di questo splendido rapporto c’è il ritorno imminente nella società del presidente Campedelli di Stefano Sorrentino, eroe nella salvezza del Palermo ma che a Verona, due anni or sono, non si è lasciato molo bene con l’ambiente veronese. Saputa la notizia, l’agente di Bizzarri Matteo Materazzi ha definito strano l’approdo di Sorrentino al Chievo: «Bizzarri ha appena terminato un’annata strepitosa. I suoi interventi, in molte occasioni sono stati determinanti per il Chievo. I tanti punti raccolti sono dovuti anche alle sue prestazioni. Non credo proprio che la prossima stagione andrà via. Ha ancora un anno di contratto, ma soprattutto ha la stima sia del presidente Campedelli che dell’allenatore Maran». Bizzarri però non ha alcuna intenzione di fare da secondo portiere e già alcune squadre come l’Atalanta e il Genoa si sono affacciate per sondare il terreno.

Bizzarri o Sorrentino?

Bizzarri o Sorrentino? I tifosi clivensi hanno già scelto. E l’abbraccio sincero ed emozionante di questo bimbo a una festa dei tifosi gialloblù rappresenta l’affetto di tutto l’ambiente. Non a caso, sui social già da una settimana spopola l’hashtag #iostoconAlbano.

Se per Bizzarri ci sono abbracci, affetto e tanti attestati di stima, i tifosi del Chievo riservano a Sorrentino in questi giorni parole al veleno che la dicono lunga sulla decisa contrarietà al suo ritorno. Pochi giorni fa Stefano Sorrentino giocava la Partita del Cuore, guarda caso in maglia gialla, subito postata sul suo profilo Instagram.

sorrentino-partita-cuore

Centinaia i ringraziamenti e i messaggi d’amore da parte dei tifosi del Palermo, che certo non dimenticano quanto fatto dal portiere campano nella difficile stagione dei rosanero. Tra tutto questo miele, spiccano però anche delle frecciate al veleno, ovviamente da parte dei sostenitori del Chievo Verona. Insulti anche pesanti, non raccolti dal numero 1 attualmente svincolato ma prossimo al ritorno in gialloblù. Con una simile accoglienza e con la decisa presa di posizione dei tifosi pro Bizzarri, la seconda vita veronese di Sorrentino non sembra iniziare nel migliore dei modi.

sorre3

sorre2

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet