SETTE BELLEZZE

Napoli canta, Bologna conta… i gol!

Bologna Napoli: settebello

Napoli canta dopo l’ 1-7 sul Bologna al Dall’Ara e festeggia anche sui social. Una vittoria roboante che fa la felicità dei tanti fantallenatori che hanno costruito la propria squadra sugli uomini di Sarri, per l’occasione unitisi idealmente alla gioia dei tifosi all’ombra del Vesuvio. Un successo avvenuto contro un’avversaria storica che sempre ha punzecchiato i partenopei proprio sulle vicende del vulcano ed ora si ritrova restituito quell’ 1-6 inflitto negli anni ’40 a Fuorigrotta, peggior sconfitta interna del Napoli.

Bologna Napoli 1-7

Hamsik e Mertens si sono portati a casa due palloni dopo aver segnato due triplette

Hamsik e Mertens si sono portati a casa due palloni dopo aver segnato due triplette

Nella tradizione napoletana, il numero ‘7’ è importantissimo. Nella storia recente del calcio azzurro è finito sulla schiena di mostri sacri come Lavezzi, Cavani e Callejon (unico insufficiente ieri sera) e nelle carte napoletane il settebello, o sette di denari, è una delle carte più preziose. Facile applicare i volti dei campioni al posto dei segni, per sintetizzare la vittoria del Napoli al Dall’Ara.

Il successo, più che tennistico, di ieri sera riscrive o avvicina dei record unici: è l’affermazione più larga di sempre, lontano dal San Paolo. Marek Hamsik recupera terreno su Re Diego Armando Maradona, distante appena quattro reti nella classifica dei marcatori all-time del Napoli. E Mertens, a quota 20 gol stagionali, dista sette lunghezze dal suo record personale, ottenuto ai tempi del PSV. Insomma, la pizza settimanale sembra avergli fatto bene.

Maradona D10s

E proprio di D10s torna a circolare nel web la foto fake prodotta per il famoso Brasile-Germania 1-7. Oggi viene riproposta in salsa napoletana con le mani poste a formare il numero ‘7’.

Nell’ 1-7 pesa tantissimo il rigore neutralizzato da Pepe Reina sullo 0-2, col quale Destro avrebbe potuto riaprire seriamente i discorsi.

Gianni Morandi Bologna social

A Bologna stanno trascorrendo uno dei week-end più neri della storia recente. Per i felsinei, Napoli significa gioie e dolori: come dimenticare il 3-2 sulla corazzata di Higuain e allo stesso tempo il 6-0 subito al San Paolo dell’anno scorso, con un’altra tripletta di Hamsik. All’ombra delle Torri l’umore è nero così il tifosissimo Gianni Morandi, ieri in tribuna, ha stemperato gli animi postando una foto con una fan avversaria. Il risultato era già compromesso ed il cantante molto social pensava già a come aggiornare il proprio profilo.

Hamsik e Mertens si sono portati a casa il pallone dopo le due triplette di Napoli

Edinet - Realizzazione Siti Internet