Ritiri

Bruno Peres, Antognoni e Spalletti: calcio alla noia!

Bruno Peres calcia il suo primo pallone della stagione – nel ritiro della Roma a Pinzolo – e cade in modo rovinoso sul palco, quasi in modo “fantozziano”, intanto Luciano Spalletti se la prende con un tifoso che contesta Ranocchia (“Fuori dai coglioni”) nel ritiro della nuova Inter a Brunico mentre un campione del mondo con la nazionale del 1982, un certo Giancarlo Antognoni, oggi dirigente della Fiorentina, nel ritiro della viola a Moena si scatena nei panni di goleador a calcio balilla, stendendo persino un gruppo di belle ragazze con qualche trucco da campionissimo!

Bruno Peres

Meno male che ci pensano loro – in queste ore – a rendere un po’ meno noiosi del previsto i primi giorni dei vari ritiri, per le squadre di serie A. Se sino a pochi giorni fa i social avevano raccontato le vacanze dorate dei big del pallone, tra imprese clamorose (ricordate il gol di Ceravolo del Benevento nascosto nella sabbia come nei film di Aldo, Giovanni e Giacomo?) e momenti di grande relax con le splendide fidanzate e mogli (occhio, tra gli altri, a Daniele Rugani con Michela Persico ma anche alla mitica coppia formata da Papu Gomez e Linda!), adesso è la noia – già, proprio la noia – a farla da padrona.

De Vrij e Felipe Anderson ad Auronzo

De Vrij ad Auronzo

Candreva dorme e Perisic ride

Le immagini sono più o meno le stesse, da tutti i ritiri. Ci sono Eder e i calciatori dell’Inter a Brunico (con tanto di aereo privato), e poi ancora Felipe Anderson e De Vrij (ben lontano dagli allenamenti su spiagge esotiche…) ad Auronzo con la Lazio, quindi Fabio Quagliarella a Moena coi giocatori della Sampdoria, senza dimenticare Raffaele Palladino e la giovane promessa Pellegri in viaggio verso Neustift per gli allenamenti del Genoa.

Quagliarella con la nuova Sampdoria

Palladino e il Genoa verso Neustift

Il genoano Pellegri dorme al fianco di Palladino in aereo

Il genoano Pellegri dorme al fianco di Palladino in aereo

E poi ancora i selfie di rito di D’Alessandro e Bastoni nel ritiro dell’Atalanta, quelli di Lorenzo De Silvestri in quello del Torino ed ovviamente l’entusiasmo in casa Milan dei tanti nuovi acquisti, a cominciare da Hakan Çalhanoğlu. Mentre Paolo Cannavaro e Alessandro Matri, in casa Sassuolo, per divertirsi un po’ devono addirittura affidarsi al torneo di Wimbledon sul tablet! E meno male che – a battere la noia – ci pensa il Napoli, coi balletti di Jorginho e Koulibaly, ma anche il sorriso di un certo Leandrinho che balla persino quando dorme, nel ritiro degli azzurri a Dimaro!

De Silvestri al raduno del Torino

D'Alessandro e Bastoni nel ritiro dell'Atalanta

Tutto bello, certo. Ma che noia! Ecco allora che – a risvegliarci un attimo – ci pensano Bruno Peres della Roma (che spettacolo la sua caduta dal palco di Pinzolo subito dopo il primo pallone lanciato in stagione: se il buon giorno si vede dal mattino….), poi Luciano Spalletti neo tecnico dell’Inter che se la prende con un tifoso che contesta Ranocchia (che grinta, il mister di Certaldo!), senza dimenticare un certo Giancarlo Antognoni che stende a calcio balilla – dal ritiro della Fiorentina a Moena – anche un gruppo di belle ragazze dal cuore viola!

Che classe Bruno Peres, Spalletti e Antognoni: un bel calcio alla noia, in questi ritiri che passeranno lenti, lentissimi. E già abbiamo voglia della prima giornata del campionato di serie A!

Edinet - Realizzazione Siti Internet