SOCIAL-MAZZATE

Carpa vs Puggio: il derby si infiamma su Instagram!

Pubblicato da TheMagicBox il 7 aprile 2018 alle 1:05

Rivali sempre, amici mai. Soltanto i tifosi rossoblucerchiati possono davvero raccontare cosa sia il ‘DERBY DELLA LANTERNA‘: un buon tutorial (antipasto della sfida di sabato sera alle 20.45 al Ferraris) lo hanno realizzato Marco Carparelli e Christian Puggioni, due che il derby lo hanno vissuto sul campo e ora si apprestano a sfoderare il loro orgoglio da tifosi.

Ad accendere gli animi del derby ‘zeneize‘ è stato Carparelli, ex attaccante del vivaio doriano passato poi all’altra riva del Bisagno. Con un aplomb non proprio british, ha postato la foto della piccola Emma (sua figlia) ed il messaggio chiarisce dettagliatamente quale sia il sentimento dei tifosi verso i rivali. ‘Carpa’ ha vissuto in prima linea i derby ruggenti: non tanto per la classifica (dato che entrambe le squadre militavano in Serie B) ma per il pathos e l’agonismo che ogni stracittadina portava con sè. Va detto, che il ‘Derby della Lanterna’ è la stracittadina che più di ogni altra ha mantenuto i tratti di accanimento sul terreno di gioco ma quanta nostalgia per quel calcio a cavallo tra gli Novanta e i primi Duemila.

L’attaccante, tra interviste e post, ha vestito i panni del portabandiera: lui famoso per aver tatuato il Baciccia doriano con una croce sopra ed anche per quelle magliette irriverenti che tanto sono piaciute al popolo genoano. E se pensate che sia stato apprezzato dai soli ultras della Gradinata Nord…vi sbagliate. Scorgendo tra i like ecco spuntare grandi nomi del passato rossoblu come ‘Mimmo’ Criscito, Floro Flores, Sculli; anzi il terzino è intervenuto decisamente a gamba tesa scrivendo:” Parole Sante! E’ la prima cosa che ho insegnato ai miei figli!
Ah, che bello il clima derby!

Con un animo profondamente pacifista è arrivata la risposta blucerchiata  con la lettera, ai propri figli, firmata da Christian Puggioni. Il portiere non fa nomi ma basta scostare leggermente il salame davanti agli occhi per leggere il riferimento a ‘Carpa’ ed al popolo rossoblu. Amare la propria bandiera, prima che odiare i rivali: è questo il messaggio da Premio Nobel per la Pace del portiere che ha giocato la stracittadina nella scorsa stagione.


Il risultato di sabato sera cambierà le sorti del resto della settimana (ma anche del mese e per alcuni dell’anno)  per i tifosi che abitano la ‘Superba‘: al bar, sul luogo di lavoro, al ristorante, in piazza, nei pianerottoli dei condomini in tanti rischieranno di trascorrere i giorni più brutti dell’anno. Alle 20.45 si infiammerà il derby che intanto si è già acceso sui social netowrk!

Edinet - Realizzazione Siti Internet