ESTROSO

Il “Chino” Recoba si è sposato a Capodanno!

Pubblicato da TheMagicBox il 3 gennaio 2017 alle 12:58

Matrimonio. Intenso ed emozionante. Ma non se ti chiami Alvaro Recoba, allora diventa speciale. Figurarsi se ti risposi la notte di Capodanno, 20 anni dopo il primo sì. E’ rimasto magico ‘El Chino‘: originale nelle cose più originali. Come il suo sinistro che, a San Siro, avevano visto solo ai tempi di Mariolino Corso e chissà quanto ancora dovranno aspettare.

Eravate indecisi, fino all’ora di cena, su dove e come festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo? Un problema che non riguardava assolutamente la famiglia Recoba e tutti gli invitati al matrimonio. Lorena ed Alvaro hanno deciso di dirsi ancora sì dopo 20 anni, alla presenza dei figli Natalie e Jeremia. Quando si sposarono, la prima volta, erano dei ragazzini: el Chino poco più che ventenne, da lì a pochi mesi, avrebbe fatto la valigia e sarebbe volato a Milano. Dove sarebbe diventato il calciatore che tutto il mondo conosce e rubando la scena, con una strepitosa doppietta all’esordio, al Ronaldo Day.

Recoba figli(Natalie e Jeremia Recoba al matrimonio dei genitori)

Aveva i capelli lunghi a caschetto, non era ancora conosciuto e non esistevano nemmeno i social network sui quali condividere il momento.

E Moratti? Non è mai stato un mistero sul fatto che el Chino sia sempre stato il suo preferito. Ma del Presidentissimo, al Matrimonio 2.0, non vi è social-traccia.

Recoba(Recoba con una invitata)

Dal 1950 in poi (anno del mitico Maracanazo), Recoba è stato il giocatore uruguayano più acclamato e, recentemente, lo abbiamo pizzicato farsi un giro in barca con un altro pezzo di storia della Celeste: l’ex Bologna Diego Perez, detto ‘el Ruso’.
Tanto per rendere l’idea. Valderrama, lo scorso aprile, ha postato una foto con lui postando:” Grazie Mago!“. O ancora, Marcelo (terzino del Brasile e del Real Madrid) che volle presentarsi a tutti i costi:” Sono un tuo ammiratore…

Recoba Valderrama

Il Chino, oggi, ha 40 anni, è ancora tifosissimo dell’Inter e, lasciato il calcio da pochi mesi, dedica parecchio tempo alla beneficenza, come si può vedere dai suoi profili social. Quando può scende il campo, come il vero big, nelle partite per raccogliere fondi da destinare a nobili cause.

Edinet - Realizzazione Siti Internet