Che coppia

Ferrara, la festa “nostalgia” a Lisbona con Rui Costa

Pubblicato da Redazione il 7 dicembre 2016 alle 3:09

Ciro Ferrara felice come un bambino per il passaggio di turno del Napoli in Champions League. L’ex giocatore di Napoli e Juventus – attualmente allenatore del Wuhan Zall in Cina, con tanto di muraglia cinese da scalare – nella serata di martedì si è goduto da spettatore interessato, o meglio da commentatore su Premium, la partita del “Da Luz” a Lisbona e la vittoria degli azzurri che è valsa la qualificazione, peraltro come prima in classifica, della squadra di Maurizio Sarri agli ottavi di finale della massima competizione europea.

ciro-ferrara-mostra-la-maglia-di-gabbiadini

Una bella occasione, per Ciro Ferrara, per abbracciare – all’insegna della classica operazione nostalgia – un altro grande protagonista del calcio italiano negli anni ’90 come Manuel Rui Costa, ex Fiorentina e Milan ed oggi dirigente del Benfica. Abbracci, sorrisi, poi anche un selfie con la maglia di Manolo Gabbiadini che – a dispetto della carica (con tanto di linguaccia) del magazziniere Tommaso Starace, celebre soprattutto per i suoi caffè offerti ai giocatori e allo stesso tecnico Sarri – in realtà col Benfica ha vissuto un’altra serata senza particolari acuti.

la-gioia-del-napoli

Gol di Callejon e poi raddoppio del talento belga (talento anche sui social) Dries Mertens, prima dell’inutile rete lusitana con Jimenez. Certo per Ferrara forse una notte un po’ meno divertente e appassionante forse rispetto a quella vissuta solo qualche settimana, sempre in Cina, col raduno delle vecchie glorie juventine (su tutti Tacconi e Chimenti…), ma certo capace di regalare un grande risultato al suo Napoli, e magari di regalargli anche una piccola soddisfazione in un momento in cui – da allenatore – è un po’ uscito dai giri che contano dopo le avventure sulle panchine di Juventus, Sampdoria e nazionale Under 21.

la-gioia-di-reina-con-la-compagna-yolanda-a-lisbona

Un Napoli che fa festa coi suoi giocatori più rappresentativi – su tutti il portiere e uomo spogliatoio Reina – anche un po’ alla faccia di Nina Moric. Già, perchè la bella show girl a poche ore dal match di Lisbona aveva lanciato il “gufaggio” sui social contro il ciuccio ma alla fine le è andata male. E allora spazio anche agli sfotto’, come quelli dello speaker ufficiale del Napoli “Decibel” Bellini

lo-sfotto-di-decibel-bellini-nei-confronti-di-nina-moric

Edinet - Realizzazione Siti Internet