Ripensaci

Dani Alves non lasciare l’Italia: che noia senza di te!

No, Dani Alves, non ci fare questo: non lasciare l’Italia per una finale persa in Champions League, per qualche critica per una foto di un paio di scarpe in un’altra finale di due anni fa a Berlino, o magari per un pensiero in libertà su Dybala! No, Dani Alves, non andartene via: senza di te il campionato di serie A diventerà noioso, noiosissimo.

Dani Alves

Eh già, perché un top player come l’esterno brasiliano ex Barcellona – tra campo e social – è assolutamente introvabile. E’ davvero il caso di fare questo regalo al Manchester City di Guardiola? Negativi di un’estate che – in casa Juventus – si vive anche con l’addio ormai praticamente certo di Dani Alves, che avrebbe addirittura già chiesto la rescissione del contratto, per trovare un accordo con ogni probabilità alla corte del suo ex tecnico Guardiola, al Manchester City.

Com’è strano il calcio, davvero strano: solo poche settimane fa – prima della fragorosa sconfitta nella finale di Champions a Cardiff contro il Real Madrid – quasi tutti sottolineavano l’importanza di Dani Alves nello spogliatoio bianconero, in termini di qualità ed esperienza. “L’uomo delle finali, l’uomo delle vittorie, l’uomo col Dna giusto per vincere la Champions” si diceva da più parti, anche dopo quella splendida rete col Monaco nella semifinale della coppa dalle grandi orecchie e dopo – perché no – il trionfo in Coppa Italia con una sua rete strepitosa proprio nella finale di Roma con la Lazio.

Dani Alves e Joana Sanz

Dani Alves e Alex Sandro

Dani Alves e Rincon

Dybala Barzagli Dani Alves e Neto

Dani Alves e la Juventus

Adesso invece tutti gli scenari si sono ribaltati. Prima la Juventus ha perso la Champions, poi Dani Alves in una tv brasiliana si è lasciato andare ad una frase su Dybala (“Se vuole migliorare, prima o poi deve andare via dalla Juventus”) e quindi – negli ultimi giorni – ha postato sui social la foto delle scarpe della finale del 2015 di Berlino, in Champions, in cui lui aveva trionfato con la maglia del Barcellona proprio ai danni della Vecchia Signora.

Le scarpe di Dani Alves di Berlino 2015

Le scarpe di Dani Alves di Berlino 2015

Botta e risposta tra Premium e Dani Alves

Botta e risposta tra Premium e Dani Alves

Una presunta “gaffe” che è stata notata dai colleghi di Premium Sport, con tanto di risposta piccata dello stesso Dani Alves su Twitter: “Che sensazionalisti. Lasciatemi in pace, c…”. Dai caro Dani Alves, non te la prendere. In fondo tutto passa, nel calcio, si sa. E ti prego non lasciarci! Senza di te il campionato Italiano sarà il più noioso d’Europa, e poi i diritti tv a chi li vendiamo? No, dai. Resta con noi, Dani. Altrimenti rischiamo di farci salire la nostalgia, riguardando i tuoi balletti col Mocho, o quelli col cestino della spazzatura in testa, o ancora i tuoi caffè “alla George Clooney” con la splendida Joana Sanz. Dai, caro Dani Alves: ripensaci! Noi siamo sempre con te!

Edinet - Realizzazione Siti Internet