via l'anello dal naso

De Silvestri, l’altro calcio: più musei, meno privè

Pubblicato da mr.renamalo il 28 dicembre 2016 alle 5:34

Nessuno si offenda, per l’amor del cielo: ma in mezzo a tanti calciatori che non aspettano altro che qualche giorno di vacanza per impazzire in pista a Dubai (come gli scatenati Thereau o il duo Papu Gomez-Pinilla) o a Miami, al sole di Rio (come Borriello) o al caldo delle Maldive (come l’ambientalista Marchisio), trovare uno come Lollo De Silvestri del Torino che va per musei in Spagna riscalda il cuore.

lollo De silvestri Torino Museo Madrid

Guardi le sue foto sui Social in queste ore, al profilo Lollodesi, e alla fine pensi: meno male che il mondo del calcio non inizia e finisce nella Dab Dance di Pogba riproposta in milioni di varianti.

lollo De silvestri Torino Museo Madrid

Dicevamo, nessuno si offenda ma il difensore del Torino ti fa pensare al calciatore non come alla solita calamita di stereotipi: soldi, gnocca, griffe e lussi assortiti. Cioè, possono esserci gli eccessi stile famiglia Icardi (che da giorni in Argentina fa quasi solo foto al jet noleggiato per spostarsi) ma sempre sapendo che si può trovare una Grande Bellezza non in un aereo né all’hotel Atlantis di Dubai (dove alloggiano decine di calciatori in queste ore) ma altrove.

Icardi Inter jet argentina

Icardi e il suo jet

De Silvestri la sua l’ha trovata al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid dove ci sono opere di Dalì e Picasso che significano qualcosa per l’umanità, non solo per l’arte. Cioè Guernica di Picasso è un capolavoro che va oltre l’arte, sconfina nella storia. Come fai a non essere curioso di andarci a dare un’occhiata vis a vis?

De SIlvestri Torino Madrid

Guernica di Picasso

E’ da qui che Lorenzo De Silvestri, difensore romano del Torino di Mihajlovic, ci spedisce via Instagram il suo reportage. E forse è qui che ha scelto di venire per ricaricare le pile e cercare ispirazione in vista del campionato. L’aveva fatto anche l’estate scorsa di fare una vacanza diversa dagli altri, molto meno lussuosa e stereotipata: aveva scelto la Grecia a piedi e anche allora noi di Socialfc.it l’avevamo raccontato come una mosca bianca del mondo del calcio.

de-silvestri-grecia1

Al Torino, inutile girarci intorno, a Lollo De Silvestri finora è girata meno bene di come sperava. Più panchina che campo, più delusione che gioia. Ma per uno così, che se ha qualche giorno non va in discoteca ma a visitare una città, non si può non fare il tifo. E siamo certi che Sinisa Mihajlovic, che queste cose le coglie, darà presto il giusto spazio al difensore di Roma.

Lorenzo De Silvestri Torino

Edinet - Realizzazione Siti Internet