Strimpelli Mania

Che derby! Il fischietto sfottò di Garrone!

Fischiano tutti, ma nessuno vuole contestare: anzi, stavolta i fischi – o meglio il “fischiettare” – dei tifosi della Sampdoria è assolutamente di gioia, ed è uno sfottò post derby ormai sempre più dilagante, anche a distanza di dieci giorni dal successo firmato da Muriel contro il Genoa, che vede protagonista addirittura l’ex presidente Edoardo Garrone… grazie al fortunato tormentone di Manolo Strimpelli!

Manolo Strimpelli insieme ai tifosi della

Il cantastorie Manolo Strimpelli insieme ai tifosi della Sampdoria

Il cantastorie toscano – di comprovata fede blucerchiata – è ormai diventato una sorta di mito per la gradinata Sud, ovvero il cuore della tifoseria doriana. Le sue ballate, soprattutto in occasione dei derby e delle sfide contro i rivali di sempre, sono diventate celebri in questi anni: dal celebre “T’amo Pio Bovo” dedicato al difensore rossoblù che firmò un clamoroso autogol (tra l’altro giusto in questa stagione la storia si è ripetuta nel derby d’andata, deciso da Izzo, soprannominato “Schizzo” da qualche sostenitore doriano) sino a “Una pera a Perin” (la stracittadina decisa da Maxi Lopez, la prima di Mihajlovic in panchina) o, tanto per fare qualche esempio, la divertentissima “La società der Viperetta” (sull’aria della celebre società dei magnaccioni in salsa romanesca) subito dopo la stracittadina, qualche anno fa, decisa da un contestato gol di Gabbiadini su punizione. Sino allo sfottò anche nei confronti di Ntcham, decisivo nell’ultimo derby con uno sciagurato assist per il doriano Muriel!

Manolo Strimpelli insieme al portiere della Sampdoria Puggioni

Manolo Strimpelli insieme al portiere della Sampdoria Puggioni

Manolo Strimpelli stavolta però si è davvero superato, con “Solo e da sempre Sampdoria”, canzone celebrativa per il doppio successo dei blucerchiati contro il Genoa in questa stagione (in serie A non accadeva addirittura dal 1960…) che ha fatto letteralmente impazzire la rete, in questi giorni. Un motivetto simpatico, accattivante, che ricorda come la Sampdoria sia “la regina della città” con ironia e classici sfottò, ma che soprattutto è diventato un tormentone per i tanti tifosi, un po’ in ogni parte della città, che continuano a fischiettarne il tema musicale.

Un giovanissimo Manolo Strimpelli a fianco del grande Vujadin Boskov

Un giovanissimo Manolo Strimpelli a fianco del grande Vujadin Boskov

Tra questi tifosi, c’è anche nientemeno che Edoardo Garrone, ex patron blucerchiato e – secondo molti – ancora oggi vera garanzia alle spalle di Massimo Ferrero nella gestione della società di corte Lambruschini. Senza naturalmente dimenticare l’allegro fischiettio dei tanti doriani doc in giro per la città di Genova e non solo, su tutti il celebre Enzo Tirotta. E dire che nello spogliatoio blucerchiato Torreira e Barreto avevano festeggiato il derby con le ballate sudamericane: beh, che dire, forse è il caso di cambiare disco!

Edinet - Realizzazione Siti Internet