FREEZE FOOTBALL AWARDS

Z-Factor tra le leggende: tanta roba con Diego e Marco!

Pubblicato da TheMagicBox il 9 gennaio 2017 alle 1:26

In questo freddissimo lunedì di rientro dalle feste, arrivano -a spot – dei piccoli bagliori da Zurigo. E’ tutto pronto per la celebrazione del pomeriggio che consegnerà i FIFA Football Awards 2016, premio tornato single dopo il divorzio dal Pallone d’Oro. Ci saranno passerelle per tutto il gotha del calcio mondiale: da quello femminile, ai tifosi, dagli allenatori giungendo al miglior giocatore. E intanto la Infantino & Co. ha organizzato una mega riunione dei più grandi di sempre per festeggiare la premiazione: le famose luci che vi dicevamo in apertura.

Zurigo

La SerieA tanto attesa vi ha già dato il benservito? Il vostro lunedì si è trasformato in una litania funebre guardando i risultati del fantacalcio? Nessun problema. Il nostro Z-Factor è qua per rinsavirvi. Coach Walter Zenga, dimenticata l’esperienza inglese e travestitosi da insider, manda istantanee gloriose dai ghiacciati campi svizzeri. Dove si sfidano squadre favolose, pensabili soltanto alla PlayStation. Sempre che la nostalgia non vi abbia annebbiato totalmente la mente. Tutti insieme per un capolavoro chiamato FIFA Football Awards, firmato Gianni Infantino.

Maradona Van Basten

E per preservare queste divinità senza tempo, ma non più virgulti, ha deciso di freezarli sotto i -2° della Svizzera. Ma d’altronde quante altre volte capiterà di riunire i tre simboli della SerieA di fine anni’80? Maradona contro Van Basten, anzi Diego insieme a Marco. E attorno a quel tavolo anche Walter Zenga. Inter, Milan e Napoli; i campionati che furono.

FIFA Legends

Un ritratto molto Vinciano, un vero ‘Cenacolo‘ e il boss Gianni Infantino in centro. Circondato dalle divinità: Vitor Baia, Michel Salgado, Van Basten, Zenga, Maradona, Trezeguet, Boban, Toldo, Batistuta. Per dirla alla ‘Uomo Ragno’: tanta roba!
E in arrivo c’è anche Falcao, fenomeno brasiliano del futssal. Conosciuto anche come calcio a 5.

Falcao(Falcao e figli, in volo verso Zurigo)

E il gelo elvetico freeza anche Carles Puyol, solito guerriero e medesimo capellone sul campo, che si fa bruciare dal grande ex centravanti bianconero.

In attesa di vederli tutti agghindati e lustrinati sulle passerelle, ce li godiamo così. Paciosi e sorridenti mentre parlano dei grandi tempi andati.

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet