Ciak si gira

Vacanze di Natale: un film di Massimo Gobbi

Pubblicato da Redazione il 5 gennaio 2017 alle 2:04

Prendete una scena cult del cinema italiano anni ’80, aggiungeteci un calciatore che se non fosse sempre titolare divenendo una pedina ottima per il fantacalcio nessuno si ricorderebbe di lui. Mischiate il tutto con cura, metteteci un pizzico di spirito natalizio, un po’ di neve, quanto basta di pausa campionato e una manciata di sano egocentrismo da social network. Fatto tutto? Ecco, il risultato è un Massimo Gobbi commediante che, dalla Val Gardena, veste i panni di Guido Nicheli ritrovandosi protagonista della celebre frase: “sole, whisky e sei in pole position”. La storica e leggendaria battuta che l’attore lombardo, scomparso nel 2007 e ricordato da tutti con il nome di Dogui, pronunciava nell’epico film Vacanza di Natale ’83 di Carlo Vanzina.


La libidine è qui o meglio è là nelle Dolomiti, dove il difensore del Chievo ha trascorso parte delle sue vacanze. Anche se a Gobbi un po’ le orecchie vanno tirate. Va benissimo, infatti, l’aver fatto sfoggio di una parlata milanese doc (anche se facile per uno nato all’ombra della Madonnina e cresciuto nelle giovanili rossonere) ed è buona anche l’energia con la quale si recita la battuta con tanto di gestualità. Non si può promuovere però la bevuta scelta. Gobbi, infatti, dimostra di non avere la stessa stoffa (e forse lo stesso fegato) del mitico “Dogui“. Nel bicchiere del calciatore infatti non c’è affatto whisky, ma un modestissimo spritz. Male, male. Caro Gobbi, ci stavi facendo spolverare il premio delle grandi occasioni e invece ritiriamo tutto. Soprattutto se poi ci si mette a vedere lo spezzone originale del film…


Dopo averlo visto è proprio necessario aggiungere altro? Forse, sì. Guido Nicheli batte Massimo Gobbi 3 a 1. Premiamo il coraggio e per questo c’è il gol della bandiera, ma lo stile dell’attore è unico, inimitabile e soprattutto eterno.

Edinet - Realizzazione Siti Internet