Un Dieguito per amico

Mertens con la maglia di Diego: un regalo “de oro”

Pubblicato da Dr.Social il 19 maggio 2016 alle 10:34

A chi non piacerebbe avere una moglie come Dries Mertens? La bionda olandese Kat Kerkhofs è bella, simpatica, divertente. Ma c’è di più. Già, perché dove la trovate voi una che vi regala la maglia autografata di Diego Armando Maradona per il compleanno???

Beh, Mertens l’ha trovata. Il 6 maggio scorso ha compito 29 anni, ma oggi, con un po’ di ritardo, ecco che spunta su Instagram la foto dell’omaggio più bello ricevuto per la sua festa. «Il più bel regalo di sempre per il mio compleanno da mia moglie – scrive il belga attaccante del Napoli – grazie per la tua epica maglia, Diego. Sei sempre il migliore!».

mertensmara

Eh sì, perché Mertens non ha mica ricevuto una maglia qualunque. La maglietta che Maradona gli ha fatto avere da Dubai, con la complicità della bionda Kat, è quello mitica del 1987-88, con lo sponsor Buitoni, l’immancabile numero dieci sulle spalle, lo scudetto, vinto l’anno prima, stampato sul petto e, ovviamente, l’autografo di Diego.

D’altra parte tra Maradona e Mertens c’è un feeling speciale. Qualche mese fa, l’ex Pibe de Oro, si era un po’ lamentato con Sarri chiedendogli di far impiegare di più il belga: «Ha dribbling, sa giocare con la squadra e ha un buon tiro dalla distanza. Deve essere usato di più». Complimenti che Mertens aveva ovviamente apprezzato. Per ringraziare Maradona, infatti, il folletto belga gli aveva regalato la sua numero 14 azzurra, e ora El Diez si è sdebitato ampiamente.

Mertens maglia Maradona

Mertens dimostra così di avere una certa confidenza con i numeri uno, con cui si interfaccia senza timori reverenziali. Dopo aver lanciato la sua sfida a Dan Bilzerian, campione di Instagram, con una foto piena di belle ragazze napoletane, ora il belga rinsalda l’amicizia a distanza con Maradona anche se stavolta Dries non si sogna nemmeno di provare a sfidare sua maestà Diego.

bilzerian mertens

Al massimo gli piacerebbe imitarlo. Regalare anche lui, insieme a Higuain e gli altri, un terzo scudetto al Napoli dopo i due vinti con Maradona nell’87 e nel ’90. Anche se non gioca sempre, ed è in diretta concorrenza con il napoletano Insigne, Mertens è un vero idolo per i napoletani, esaltati dalle sue serpentine. E anche lui, ormai, è sempre più un belga-napoletano. Basta vedere cosa ha fatto alla cena di squadra di fine anno. Un bacio passionale sulla stemma del Napoli, proprio sotto gli occhi del Pipita. A questo punto ci manca solo un figlio con Kat da far nascere nel capoluogo partenopeo. Il nome? Beh se è maschio non si scappa: o Diego Armando oppure Gennaro.

Mertens bacia stemma Napoli

Edinet - Realizzazione Siti Internet