top tweet

Crack Milik, Social cattivi: “Vincono le bestemmie di Gabbia”

Pubblicato da Daniele Zanardi il 10 ottobre 2016 alle 11:57

Grande solidarietà per l’attaccante del Napoli Arkadiusz Milik dopo lo rottura del crociato che lo terrà fuori dai campi per almeno 4-5 mesi. Il numero 99 partenopeo, infortunatosi durante la gara tra la sua Polonia e la Danimarca, è già tornato in Italia per essere operato a Villa Stuart e per poter iniziare al più presto l’iter riabilitativo, un po’ come fatto dal portiere del Genoa Mattia Perin con il film “social” del suo ritorno in campo dopo l’infortunio e, come farà, il capitano del Milan Riccardo Montolivo.

Solidarietà, dicevamo, per Milik. Il polacco classe 1994 ha ricevuto numerose testimonianze di conforto sui social, a cominciare dai suoi compagni di squadra e dallo stesso presidente del Napoli Aurelio De Laurentis, accorso a Villa Stuart prima dell’operazione per la ricostruzione del crociato. Solidarietà sì, ma dai social network emerge l’immancabile vena ironica dei tifosi e degli osservatori del calcio. Come il solito Gene Gnocchi che, tra un Rompipallone e un tweet, non manca mai di dare la sua sferzante opinione.

milik crociato

Ma la linea più solcata dai “twitteri” è stata inevitabilmente quella che porta all’ineluttabilità del karma: dopo tanti nomi e “auguri speciali” al traditore Gonzalo Higuain, il Napoli ha dovuto fare i conti con la vendetta di tutte le “macumbe” tirate al Pipita. E ritrovarsi senza la punta di diamante della formazione quasi per metà stagione.

milik-infortunio-4

Anche Beppe Marotta, o meglio una pagina fake che si ispira al direttore generale juventino, dice la sua in merito.

milik crociato

Ma c’è anche chi in un italiano stentato butta lì l’ipotesi complottista decisamente fantasiosa.

milik crociato

Inevitabili, poi, i riferimenti all’unico beneficiario, se così possiamo dire, dell’infortunio di Milik: Manolo Gabbiadini. L’eterna riserva di lusso, fidato secondo, che ora, a meno di clamorosi colpi di scena, avrà l’occasione giusta per potersi giocare le sue chance da titolare.

milik gabbiadini

milik gabbiadini

Si sono rincorsi diversi nomi per capire chi sarà l’erede di Milik (e forse anche chi vorrà relegare ancora Gabbiadini in panchina): si è parlato di uno svincolato d’esperienza, tipo Miroslav Klose. Ma per una piazza come Napoli, ci vuole uno che con l’inventiva partenopea ci vada a nozze. E chi se non Pablo Daniel Osvaldo? Peccato che pochi mesi fa aveva addirittura annunciato il suo ritiro.

osvaldo-napoli-milik

Ma l’infortunio di Milik, tra un tweet e l’altro, è diventato addirittura un modo di dire. Da usare proprio in un lunedì mattina, quando si inizia la settimana dopo un weekend di fatiche e bagordi, con l’entusiasmo di un condannato al patibolo.

milik-infortunio-6

Edinet - Realizzazione Siti Internet