Nainggolan, una rosa difficile da digerire

Pubblicato da Redazione il 10 marzo 2016 alle 6:36

Personaggio mai banale, Radja Nainggolan anche questa volta ha voluto sorprendere i suoi followers. Non bastava la cresta gialla, serviva un tocco di rosso per conciliare un binomio assai gradito ai tifosi.

Dev’esser nata così l’idea del tatuaggio sul collo, ma questo non ci è dato saperlo.

Sicuro è che il giocatore deve aver perso il conto, visto che questo è solo l’ennesimo di una lunga collezione, che continua a delineare i tratti egocentrici di un calciatore certamente più diavolo che acqua santa.

A tatuare il ventisettenne è stato Fabio Onorini, il cosiddetto “Bro”, che Radja celebra con un ringraziamento speciale (“Grazie Fabio Onorini sei forte).

Una rosa, a due giorni dalla festa della donna. Possibile che ci sia un rimando alla festività tanto celebrata nel mondo social?

Quel che è certo è che la rosa rossa (nella simbologia nostrana) rimanda necessariamente al sacrificio, all’amore immortale, alla passione, oltreché alla vanità.

Prerogative di certo non discordanti allo status del ninja, solito battagliare in mezzo al campo come un vero guerriero.

Nainggolan

Nainggolan però non vuole rendere partecipi i suoi followers, non svela il reale significato del tattoo. Vuole che siano loro a navigare con la fantasia.

In questa fantasia, ci si ritrova (talvolta) a fare i conti con il sarcasmo di alcuni di loro, che ironizzano sulla quantità di inchiostro che oramai ricopre il corpo del belga.

Chi manifesta la propria vicinanza (“Avrà fatto un male cane”), chi si lascia andare al “Mancava er collo giustamente”, oppure  “Te ce mancava solo la rosa, fattelo un tatuaggio no?”.  E chi invece riesce a distogliere l’attenzione, captando altre lacune (“Ma che fronte c’ha Nainggolan??”).

Chissà che proprio quest’ultimo commento non dia uno spunto al centrocampista giallorosso sul prossimo. D’altronde Pinilla, suo fratello calcistico, si è già adoperato ad un tatuaggio sul viso.

IMG_2519

Non resterà che convincere il diretto interessato. Quel che è certo, è che sarà stata dura digerirla questa rosa…

Edinet - Realizzazione Siti Internet