E zaza turista

Ogbonna, al West Ham per lanciare il pigiama

Pubblicato da TheMagicBox il 3 novembre 2016 alle 2:26

Sapete cosa succede al West Ham quando decidono di punire un proprio giocatore? Lo mettono a fare il manichino vestendolo con improbabili abbigliamenti in offerta. A questo giro, sull’outlet online, potrete trovare un Angelo Ogbonna avvolto in un pigiamone orrendo. L’ex di Juve e Toro prova, col suo sorrisone, ad essere convincente ma esisteranno veramente dei folli che acquisteranno il capo?

Ogbonna

Immaginiamo la faccia schifata di Enzo Miccio, paladino del fashion, alla vista dei martelli alternati a strisce con più fantasie su questo grosso pile che richiama un classico inverno londinese, fatto di tanto freddo, altrettanta pioggia e un sole pressoché inesistente. Vabbeh Ogbonna, c’est la vie.

Il momento no degli Hammers era coinciso con l’infortunio del difensore che una volta rientrato aveva impiegato un po’ di partite per carburare. A Londra stiamo imparando a conoscere un Ogbonna istrionico: prima il tour guidato con gli Emigratis Pio e Amedeo, ora è diventato il manichino degli Irons. Grazie alla newsletter del West Ham che invia agli iscritti queste perle di puro divertimento. E’ una questione di marketing. Forse. Non lo abbiamo ancora capito mentre continuiamo a ridere.

Zaza fidanzata

Londra sta chiamando, The Clash direbbero: “London Calling“, e molti azzurri ormai hanno preso la strada verso il Big Ben. L’Inghilterra attrae come una calamita, lo sa bene anche Simone Zaza che batte più le vie dello shopping che quelle del gol. Con la bellissima fidanzata Chiara, che spesso lo va a trovare, è il principe di Regent Street. Certo l’attaccante di Policoro non ha ancora segnato ma, per sua fortuna, non è ancora finito nella newsletter del West Ham. Chissà cosa potrebbero fargli indossare?

Chiara biasi

A proposito di attaccanti a Londra, chi ha parecchio per camminare sulle sponde del Tamigi è Stefano Okaka. Appena 12 minuti e un ‘yellow card’ da inizio stagione, nel Watford guarda caso tutto contro il West Ham, gli infortuni hanno messo lo zampino ma il rapporto con Mazzarri non è sbocciato. Potrebbe tornare presto nel BelPaese ma così cadrebbe il mito degli Okaka all’estero; a quel punto soltanto la gemella Stefania, la Pantera di SocialFC che avevamo celebrato a settembre, terrebbe alto il tricolore fuori dai confini. Decisamente un bello spot per l’Italia, non trovate?

Okaka Watford

Edinet - Realizzazione Siti Internet