Reunion

Perin scherza, ma Pavoletti non sorride più!

Nemmeno la voglia di ridere e scherzare, e forse persino qualche sfottò, di Mattia Perin riesce a fare tornare il sorriso a Leonardo Pavoletti, che riabbraccia l’ex compagno ed amico ai tempi del Genoa ma proprio non riesce a dimenticare i sei mesi vissuti al Napoli, in questa seconda parte della stagione, che per lui non sono stati certo facili.

Perin e Pavoletti

Mattia Perin domenica scorsa con Totti

Mattia Perin domenica scorsa con Totti

 

Già, perché l’attaccante livornese – arrivato in azzurro dopo l’infortunio di Milik in autunno – pareva destinato ad un ruolo da protagonista o comunque importante nella squadra di Sarri, che però ha poi puntato con ottimi risultati (anche se alla fine è arrivato solo il terzo posto nel duello con la Roma per la Champions diretta, nella serata dell’addio di Francesco Totti alla maglia giallorossa) sul tridente leggero formato da Mertens, Callejon e Insigne.

Pavoletti & Friends

E allora, per farla breve, Pavoletti a Castelvolturno si è limitato soprattutto a segnare splendidi gol in allenamento, senza però riuscire mai a fare la differenza per davvero. Pavoletti e Perin si riabbracciano, insomma, ma di fronte ai costanti tormentoni del portiere di Latina, pure lui reduce da un’annata sfortunata visto l’ennesimo infortunio, l’ex bomber rossoblù non ha voglia di reagire.

Perin Pavoletti Genoa

Perin e Pavoletti ai tempi del Genoa

“Ma tu che pensi?” continua a chiedere Perin, ma Leonardo no, stavolta ha poca voglia di sorridere. Anche se sono passati solo sei mesi, paiono lontanissimi i tempi – intorno allo scorso Natale – quando i due amici si salutavano in una cena a Genova, prima dell’addio, o forse – come abbiamo capito – prima solo di un arrivederci.

Perin che spettacolo

Già, perché forse Pavoletti farebbe bene tornare al Genoa, o comunque andare in una squadra diversa dal Napoli, per ritrovare finalmente il sorriso! Anche se – attenzione – al Genoa c’è già un nuovo bomber. Il giovanissimo Pietro Pellegri, 16 anni, primo calciatore classe 2001 a segno, domenica scorsa a Roma. Ma questa, evidentemente, è un’altra storia…

Edinet - Realizzazione Siti Internet