campagna social

#ScreamChallenge: il NO al bullismo… si urla!

“Urlare contro il bullismo: questa è la missione della SCREAM CHALLENGE per abbattere ogni forma di prevaricazione e aggressività, sia dentro che fuori dalla rete. Come? Attraverso una sola arma: la nostra voce!”

Così recita il manifesto della campagna social #OperazioneBullismo, che tramite la viralità dei video taggati #ScreamCchallenge, si propone di sensibilizzare il popolo di web e non solo sull’annosa piaga del bullismo, che ogni anno miete sempre più vittime. Un po’ come il famosissimo #IceBucketChallenge, che tra luglio e agosto sensibilizzò grazie ai social l’opinione pubblica sulla sclerosi laterale amiotrofica per stimolare le donazioni per la ricerca, dal 3 ottobre 2016 anche #ScreamChallenge coinvolge star dello sport per un fine nobile. Gli juventini Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci, il genoano Leonardo Pavoletti, il milanista Andrea Bertolacci, il clivense Simone Pepe e il cestista dell’NBA Danilo Gallinari hanno prestato la propria immagine e le proprie corde vocali per aderire alla campagna e garantirgli massima visibilità.

operazione-bullismo-blasteem

Promotori della campagna social sono i ‘Creators’ di Blasteem, un editore di intrattenimento creato da Showlab, nonché la prima Content Factory italiana editrice dell’omonimo portale www.blasteem.com, interamente dedicato alle più seguite webstar italiane. Sul sito vengono pubblicati in esclusiva tutti i video prodotti dai tanti creator che animano gli oltre 1.600mq di studios milanesi di via Watt 32. Un contenitore di creativi del web che con la campagna contro il bullismo non vogliono soltanto arrivare agli internauti, ma si propongono anche di andare nelle scuole per parlare con chi ogni giorno affronta il problema, di incontrare i veri protagonisti di questo fenomeno che si allarga oltre il web. Nel progetto è compreso anche un esperimento sociale: andare per le strade, affrontando il problema altrove, incontrando le persone e affrontandolo con loro.blasteem

Una nobile causa alla quale molti giocatori della Serie A stanno dando il proprio contributo, invitando anche altri colleghi. Ma lo #ScreamChallenge non è solo per sport star, ma per tutti. Ognuno può infatti registrare il proprio urlo per dire No al bullismo e finire sul sito Blasteem. Che aspettate? Non fate i bulli da tastiera, gridate anche voi!

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet