#incampoconste? "ammazzati"

Sorrentino, per i 15 anni di A Castro gli fa un occhio nero

Il portiere del Chievo Verona Stefano Sorrentino festeggia i 15 anni in Serie A con l’hastag #incampoconSte e invita il popolo del web a mandargli tweet che lui trascriverà sui guanti. Un modo simpatico per celebrare con i follower un anniversario di prestigio della carriera. Il punto è che questa social iniziativa del portiere di Cava de’ Tirreni si è scontrata con due sorprese impreviste: la prima è il tweet non proprio celebrativo (e ovviamente ironico) che gli ha subito mandato un amico ed ex compagno, il portiere della Sampdoria Emiliano Viviano. Che recita: “Ammazzati“.

Emiliano Viviano Stefano Sorrentino

Il tweet “celebrativo” di Viviano

E l’altro regalo ricevuto nel giorno dell’anniversario da Stefano Sorrentino è anche meno gradito: un occhio nero ad opera del compagno Lucas Castro, argentino, che lo ha colpito – ovviamente involontariamente – con una pallonata durante l’allenamento. E’ lo stesso Sorrentino a raccontarcelo con un video su Instagram in cui mostra appunto il compagno e “autista” Castro e lo incolpa per l’occhio destro che esibisce: violaceo e semi chiuso.

Stefano Sorrentino 15 anni di Serie A

L’occhio nero di Sorrentino

Un fuori programma bizzarro nel giorno in cui tutti i media italiani celebrano il portiere oggi del Chievo ma per tante stagioni al Torino e al Palermo. Per la partita tra poche ore proprio contro la Sampdoria di Viviano, tra l’altro, la prima frase scelta da Stefano Sorrentino tra quelle inviategli dai follower recita: “Sei un esempio di padre e uomo di sport”. Chissà come mai “l’ammazzati” di Viviano non ha fatto breccia tra quelle che concorrevano a finire sui guanti.

Stefano Sorrentino Incampoconste

Battute a parte, l’iniziativa Social di Stefano Sorrentino è simpatica, d’avanguardia e va proprio nella direzione che noi di Socialfc.it abbiamo deciso di intraprendere da quasi un anno. Ovvero monitorare i Social del calcio convinti che sia questo il futuro della comunicazione più vera, diretta e trasparente tra mondo del calcio e mondo dei tifosi. Consapevoli che l’altra comunicazione, quella ufficiale e ingessata per non dire fasulla dei club, è come un museo che a nessuno interessa più in quanto superato, traboccante di retorica.

Stefano Sorrentino e la moglie Sara Ruggeri

Stefano Sorrentino e Sara Ruggeri

In questo senso teniamo a ringraziarti Stefano Sorrentino perchè questo tuo social-party con i follower conferma la nostra tesi. E cioè che il mondo del calcio per primo ha voglia di costruire un nuovo rapporto diretto con i tifosi e i Social sono il territorio ideale tagliando fuori le interviste scontate, le frasi fatte degli addetti stampa, la retorica dei reportage giornalistici quasi tutti uguali. Una ventata d’aria fresca sul calcio che interagisce con la gente, insomma, e non resta nella sua teca di vetro come un rettile mortale. D’altra parte già dal clima delle tue vacanze a Londra con famiglia si capiva che eri uno dei nostri…

Edinet - Realizzazione Siti Internet