"Non ha il fisico"

Stilettata a coach Brasetti! Ma è il suo amico Saviano

Pubblicato da BNJ Harper il 4 gennaio 2017 alle 4:50

Coach Brasetti non fare tanto il figo“: anche Eros Saviano, uno dei tatuatori più gettonati nel mondo di calciatori e wags della Serie A, legge SocialFC.it e, venuto a sapere del super-allenamento di SuperMario Balotelli in quel di Nizza, è entrato a gamba tesa sul personal trainer artefice della rinascita dell’ex City, Stefano Brasetti. “Fa il figo sui social ma non ha il fisico“, aggiunge Saviano ridendo sotto i baffi e rivelando poi ‘ai nostri microfoni’ la sua amicizia di vecchia data con il coach.

Coach Stefano Brasetti e Eros Saviano

Coach Stefano Brasetti e Eros Saviano

Ci pareva strano, in effetti. Perché non solo Brasetti ha un fisico invidiabile, ma anche perché i tatuaggi che reca sul suo corpo scolpito ci ricordavano proprio lo stile di Eros Saviano dell’Inkers Tattoo Studio di Castegnato (Brescia), del quale a più riprese abbiamo ammirato i disegni su wags di prima fascia come miss Bardi Zoe Cristofoli o lady Zaccardo Alessia Serafini.

img_20170104_104626_432

Brasetti e Saviano, due ‘personaggi social’ legati al mondo del calcio e, tra loro, amici per la pelle – mi si scusi per la battuta – con un comune amico molto famoso: quel Mario Balotelli, anch’egli bresciano (di adozione), che come l’araba fenice sta risorgendo dalle sue ceneri nell’isola felice della Ligue 1.

img_20170104_104631_319

Balo è sfuggito al mio ago di un pelo… aveva già appuntamento per un tatuaggio qui da me, ma poi il trasferimento al Liverpool (nell’estate del 2014, n.d.r.) ha fatto saltare tutto“, racconta Saviano. Peccato, ma c’è sempre tempo per recuperare, soprattutto se, come ci auguriamo, i successi d’oltralpe ricondurranno prima o poi SuperMario all’ovile, cioè in Serie A. Certo, Raiola permettendo…

In attesa di Balotelli, la mano di Saviano non si frena nemmeno durante le feste, visto che subito dopo Natale è andato a farsi tatuare uno degli artefici della cavalcata trionfale dell’Hellas Verona, squadra che sin qui non sta trovando rivali nella lotta alla promozione diretta in Serie A. Parliamo di Antonio Caracciolo, ex Brescia classe 1990, che insieme a Bianchetti compone oggi la diga difensiva degli scaligeri primi in classifica in cadetteria.

Antonio Caracciolo da Eros Saviano

Antonio Caracciolo dell’Hellas da Eros Saviano

Selfie di rito con Eros e poi via a rimpinguare il proprio patrimonio di tatuaggi, in verità già abbastanza nutrito. Mancavano giusto le spalle, dove Saviano ha disegnato due belle rose. Tutto torna: anche per il Verona che naviga spedito verso il ritorno in A, se son rose… fioriranno. E magari a maggio da Inkers Tattoo si presenterà anche Pazzini per farsi tatuare la scarpa d’oro…

Caracciolo Verona Tatuaggio

Parlando di Eros Saviano, di Serie B e di rose tatuate, non possiamo però non accennare alla regina delle wags della cadetteria, quella Zoe Cristofoli cliente fissa e affezionatissima dell’Inkers Studio di Castegnato. Le sue rose sulle spalle sono ancora da completare, ma al momento la ‘Tigre di Verona’ non sembra avere fretta…

Francesco Bardi del Frosinone con la fidanzata Zoe Cristofoli in vacanza a Santo Domingo

Insieme al suo ‘Checco’, guarda caso tra i pochi ad aver parato un rigore a Balotelli (nell’ultimo emoziante Milan-Frosinone 3-3), Zoe si gode il sole di Santo Domingo. Giusto così, ma con crema protettiva… non vorremmo mai si rovinasse i capolavori inchiostro su cute del maestro Eros da Brescia.

Edinet - Realizzazione Siti Internet