Massaggiatore doc

Tra Totti e Cerezo la spunta… Verdone

Pubblicato da Redazione il 24 ottobre 2016 alle 11:48

Tra le giocate di Totti e le lacrime di Cerezo, il vero segreto della Roma è Carlo Verdone. L’attore e regista romano – vera e propria icona del tifo giallorosso – è stato il grande protagonista della vittoria sul Palermo, capace di riportare il sereno dalle parti di Trigoria dopo l’incredibile rimonta subita in Europa League contro l’Austria Vienna.

il-messaggio-di-totti-con-verdone-massaggiatore

Un Carlo Verdona tuttofare, addirittura nei panni di massaggiatore d’eccezione per Francesco Totti, a cui ha fatto visita dopo avergli fatto gli auguri in prima persona per i suoi “freschi” 40 anni, che poi è salito in cattedra poco dopo per celebrare l’ingresso nella “Hall of Fame” romanista di un grande ex giallorosso come Toninho Cerezo, che come sempre nasconde i limiti della carta d’identità (non si è mai capito quanti anni abbia, a noi sembra sempre un ragazzino…) ma che certo stavolta non riesce a nascondere l’emozione. Anzi, addirittura la commozione.

le-lacrime-di-cerezo

Già, perché le lacrime di Cerezo allo stadio Olimpico – nelle ultime ore – hanno fatto letteralmente il giro del Mondo. E forse chissà valgono più di tutti gli scudetti che la Roma avrebbe potuto vincere negli ultimi anni, e che invece sono finite da altre parti.

cerezo-accoglie-labbraccio-dello-stadio-olimpico

Per Carlo Verdone inevitabile anche il selfie con lo stesso Toninho, uno dei protagonisti della Roma d’oro negli anni ’80 prima della conquista di uno storico scudetto pochi anni più tardi, nel ’91, a Genova con la Sampdoria. Una storia bellissima, una storia d’amore: quella tra Cerezo e la Roma, quella tra Totti e la Roma, soprattutto però quella tra Carlo Verdone e la Roma.

carlo-verdone-e-cerezo

Poi, sì, è vero: c’è stata anche una partita e i giallorossi hanno passeggiato senza troppi problemi contro un Palermo sempre più in difficoltà, che subisce un altro 1-4 dopo quello patito dal Torino una settimana fa.

verdone-trascina-la-roma-al-successo-sul-palermo

Ma più che i gol di Salah, Dzeko o El Shaarawy, stavolta a fare la differenza ci ha pensato lui, il vero “Re Carlo” di Roma. Che si gode la vittoria ed esulta in tribuna Monte Mario, come da copione. Bianco, Giallorosso e Verdone.

verdone-esulta-dopo-il-gol-di-el-shaarawy-contro-il-palermo

Edinet - Realizzazione Siti Internet