Daltonicità ne abbiamo?

Viperetta Ferrero è per il SI al referendum. Ma dell’Irlanda

Pubblicato da mr.renamalo il 24 novembre 2016 alle 12:55

Povero Massimo Ferrero, alias Viperetta, alias @unavitadacinema, produttore cinematografico e da due anni noto al pubblico grazie alla presidenza della Sampdoria: il suo invito via Twitter a votare sì al referendum costituzionale del 4 dicembre si è rivelato un boomerang.

Perché? Semplice: invece della bandiera italiana nel suo cinguettio il Viperetta Ferrero ha messo quella con il verde, bianco e arancio al posto del rosso. In pratica dell’Irlanda invece che dell’Italia. Un errore cromatico minimo che però ha causato un’ondata di social ironia e sfottò massimi.

Massimo Ferrero Viperetta Referendum Irlanda

Il tweet originale con la bandiera irlandese

Questo tweet errato è di mercoledì sera e sono bastati pochissimi minuti perché il popolo dei Social si accorgesse dello svarione di Massimo Ferrero e iniziasse a ironizzare rispondendogli sulla sua bacheca di Twitter frasi del tipo “diamo all’Irlanda una possibilità di cambiamento?” e “non sapevo che ci fosse un referendum anche in Irlanda“. O ancora: “manco la bandiera riconosci?“. E c’è ovviamente chi ha declinato il tema in chiave calcistica sulla sua Sampdoria:io voto no alla cessione di Muriel“.

Massimo Ferrero Viperetta Referendum Irlanda

Ovviamente quest’ondata di ironia ha destato lo stesso Viperetta Ferrero che capendo l’errore è corso ai ripari cancellando il tweet originale e sostituendolo con uno nuovo con la bandiera italiana corretta e lo stesso testo pro-sì. Ma era tardi perché il primo tweet fosse già stato salvato e messo in circolazione da qualcuno che ci ha speculato, sull’errore ma anche sul sì suggerito al popolo della Rete dal Viperetta: “dato che non voglio cambiare in peggio, io voto no” gli scrive per esempio tal Silvia Accozzaglia.

Massimo Ferrero Viperetta referendum bandiera Irlanda sbagliata

Il tweet corretto con la bandiera giusta

A quel punto lo stesso Ferrero è intervenuto su Twitter per provare a stoppare gli sfottò con il suo classico “relax” ma l’effetto è stato inutile, la maggior parte dei follower gli ha continuato a dare addosso e tra le centinaia che hanno condiviso o commentato il tweet originale i detrattori sono la maggioranza anche se non manca chi appoggia e plaude alla presa di posizione di Massimo Ferrero. Lui, conoscendolo, non se ne farà un cruccio di tutto questo dibattito: magari si farà un altro balletto come dopo l’ultimo derby vinto contro il Genoa.

Massimo Ferrero Viperetta referendum bandiera Irlanda sbagliata

 

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet