nanchino calling

Macché Pioli! A Zhang piace Zenga traghettatore di Simeone. Contatto!

Pubblicato da mr.renamalo il 3 novembre 2016 alle 11:22

Lasciatemi cantare, sono un interista veroToto Cotugno non c’entra, stavolta c’entra Walter Zenga, l’Uomo Ragno, Coach Z, chiamatelo come vi pare. Sapete che noi di Socialfc.it non siamo obiettivi quando si parla di Walter Zenga: tifiamo apertamente per lui, smodatamente per lui. Chi come lui ha lo Z-Factor, il gene di non fermarsi mai, godrà sempre delle nostre preferenze.

Ebbene, la notizia è questa: se fosse lui il prossimo allenatore dell’Inter? Fantacalcio? Ne siete proprio sicuri? E se vi dicessimo che qualcosa invece si è mosso poche ore fa in Asia, proprio a casa del gruppo Suning a Nanchino? Non c’entra Milano, non c’entra Walter Zenga che è a Dubai dalla famiglia (la moglie Raluca ha appena compiuto gli anni), non c’entra neppure la delicatissima partita di stasera contro il Southampton in Europa League con Stefano Vecchi in panchina. C’entra un ragionamento che la famiglia Zhang, ai vertici del gruppo Suning, sta facendo. Precisamente il giovane Zhang, Steven, futuro presidente.

Walter Zenga Inter Suning

Il post sui Social di Zenga per il compleanno di Raluca

Il ragionamento degli Zhang è grosso modo questo: “ci avevano detto che De Boer era il migliore in Europa e guardate com’è finita. Ora ci dicono che il migliore in Italia è Pioli, mentre nel mondo di liberi ci sono Hiddink, Cappello, Villas Boas, ora si parla di Marcelino. Poi Tronchetti Provera dice che siamo assenti. Chi ci tutela? Chi tutela il nostro investimento? Chi funge da coach traghettatore, bandiera, e scudo?“. La risposta è il Cholo Simeone, è lui il tecnico del futuro. Su questo lavorano da tempo in tanti, da Ausilio a Zanetti. Ma se ne può parlare tra mesi, non subito.

Subito i cinesi del Suning vogliono un traghettatore che conosca la piazza ma non sia italiano, lo vogliono straniero. Il ds Piero Ausilio e altri dirigenti interisti spingono appunto per Stefano Pioli, a spasso dalla Lazio, e abboccamenti ci sono già stati e sono in corso. Ma secondo voi Pioli, mai un trionfo in carriera, trascorsi su panchine italiane minori, che appeal ha in Cina? Nessuno discute il professionista, sia chiaro, ma tutto fa il suo nome meno che sognare investitori sbarcati nel calcio per farlo.

Allenatore Inter Zenga Pioli Hiddink

Altri agenti internazionali propongono i loro adepti di gran nome, da Marcelino a Hiddink, da Villas Boas a Bielsa. Altre scommesse alla Frank De Boer insomma, visto che arrivare a stagione in corso, senza conoscere né rosa né lingua, sa di altro mezzo suicidio. E allora qualcuno ha parlato a Steven Zhang, futuro presidente dell’Inter, di Walter Zenga che è sì stato appena esonerato dal Wolverhampton ma è amatissimo dall’ambiente interista, tifosissimo dell’Inter, e oggettivamente il più straniero di qualsiasi altro allenatore italiano visto che allena da quasi 10 anni all’estero. Il contatto, anzi due contatti a distanze di poche ore, sono avvenuti stanotte, quando in Cina era già mattina. Tutto in Asia, l’Italia o Dubai non c’entrano. Questi sono fatti reali, verificabili.

Walter Zenga Inter Suning

Per Zenga l’Inter è “my life”

E volete sapere cosa ha risposto Steven Zhang a questa idea? Ha chiesto più informazioni sull’Uomo Ragno Zenga, sul suo curriculum e sulla disponibilità. Nell’estremo Oriente si parla persino di un possibile incontro a Nanchino nelle prossime ore mentre i media italiani, ancorati a ciò che riferisce solo l’Inter italiana, parlano di incontro a Milano per Stefano Pioli. Ovviamente impossibile chiedere conferme ai diretti interessati: da Zenga a tutti negano e cadono dalle nuvole. “Pensavo il Barcellona…” scherza Zenga. Eppure c’è un intermediario europeo in Oriente che ha parlato due volte con Steven Zhang e l’argomento di Zenga traghettatore non è stato affatto troncato, semmai sviscerato.

Inter Allenatore Suning Zenga

Steven Zhang, Thohir e Zanetti in Usa

E c’è un altro dettaglio da considerare: lo sapete vero chi ha portato Walter Zenga al Wolverhampton, nell’ultima panchina in Championship? Un certo Jorge Mendes, agente di Mourinho, il quale Mou è amico fraterno di Zenga. E di chi era la proprietà dei Wolves? Di un gruppo cinese appena sbarcato in Inghilterra. Questo per dire che qualcosa il nome di Walter Zenga, per neofiti del calcio che hanno soldi a palate ma zero esperienza, dice.

Walter Zenga Inter Suning

Zanetti e Zenga, fratelli interisti

Come finirà? E’ difficile prevederlo ma di sicuro un dato va considerato più di quanto stanno facendo gli osservatori italiani: ai cinesi non piace farsi suggerire soluzioni da terzi, tantomeno soluzioni di low profile. Hanno pagato 200 milioni per comprarsi il giocattolo Inter e ora decidono loro. E loro sono la famiglia Zhang, nessun altro. E di Walter Zenga, alla famiglia Zhang, piace l’internazionalità e il fatto che sia una bandiera. Piace – sia chiaro – come traghettatore stagionale, il futuro è il Cholo Simeone su cui da mesi lavora sottobanco l’Inter Argentina, ovvero Javier Zanetti.

Cholo Simeone Inter Atletico Madrid

Il Cholo Simeone futuro tecnico dell’Inter

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet